Home
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

Filmografia. Vedere tra i banchi di scuola

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

alta cura di Maria Pia Martignoni

Il cinema parla una lingua universale, donandoci uno sguardo limpido su infiniti mondi. Attraverso i film noi riusciamo ad immedesimarci in situazioni sconosciute e a comprenderne le implicazioni, rivitalizzando talvolta percorsi emozionali e cognitivi che ci aiutano a costruire così un senso alla realtà o all'immagine di essa.

Vedere un film è anche una piacevole attività intergenerazionale che si può quindi scegliere di fare insieme ai figli.

Le Filmografie dell'Officina offrono a genitori e ragazzi una selezione di titoli da guardare insieme per riflettere su temi importanti, complicati o semplicemente lontani dalla propria quotidianità. Il criterio di scelta ha quindi visto da una parte la motivazione educativa e dall'altra il valore culturale, con la speranza di far tornare, in chi legge, la voglia di vedere i film di cui si scrive, riaccendendo anche il desiderio di una visione critica e di un dialogo aperto.

[Qui segnaliamo la filmografia sulla scuola].

 

La scuola è sempre stato un luogo privilegiato dal cinema in tutte le epoche e in tutto il mondo, forse  perché in questo piccolo microcosmo si incontrano le grandi e le piccole storie di una istituzione che in positivo o in negativo proietta la propria esperienza nella società e coglie i grandi conflitti esteriori  ed interiori che caratterizzano le giovani generazioni nel loro rapporto con gli adulti. In questa filmografia, per la maggior parte rivolta ai ragazzi della scuola secondaria di secondo grado, si è voluto scegliere titoli più recenti, più legati cioè all'universo scolastico contemporaneo nel quale emergono i problemi a noi più vicini: l’apprendimento, l’integrazione, la diversità dei linguaggi, l’incontro-scontro tra professori e studenti, ecc.

Nonostante ciò per completezza di informazioni vanno ricordati alcuni capolavori della cinematografia italiana:  Maddalena Zero in condotta  di Vittorio De Sica (1940) che fa parte del filone “rosa”, Amarcord di Federico Fellini (1953) nel quale in un’onirica Rimini fascista sfilano esilaranti professori che diventano grottesche caricature e Una gita scolastica di Pupi Avati, poetico ricordo di una gita premio alla vigilia di un esame di maturità (1983). Non abbiamo potuto però fare a meno di citare un classico, a nostro parere imprescindibile, del maestro François Truffaut: I 400 colpi del 1953, restaurato e ridistribuito in questi ultimi mesi nelle nostre sale che riporta ai nostri occhi la mai tramontata figura del ragazzo-ribelle incompreso da tutti, vittima di una cultura autoritaria e perbenista diffusa proprio entro le mura scolastiche.

I film sono 51. Abbiamo scelto di dividerli in 3 categorie.

Nella prima, “I Bravi maestri” (gli americani li chiamano Teacher Movies), sono comprese quelle pellicole in cui prevale la figura del docente coraggioso, eroico,  spesso anticonformista e desideroso di migliorare i propri studenti anche a costo di schierarsi contro una istituzione scolastica conservatrice e gretta. All’interno di questa categoria sono da ritrovare anche tutti quei film degli anni 90 nei quali l’insegnante è diventato una figura dubbiosa e non più granitica sul proprio ruolo in seno alla scuola.

Nella seconda, denominata per brevità “Studenti-ribelli”, la scuola è invece la sede adatta per delle piccole rivoluzioni liberatorie che partono dai ragazzi e dalla loro capacità di opporsi ad una ferrea disciplina o ad una istituzione che è in profonda crisi.

La terza categoria comprende i documentari sulla scuola pubblica che la fotografano nella sua realtà e in tutte le sue componenti, dal nord al sud. Un percorso diretto tra i banchi, in compagnia degli insegnanti, dei ragazzi di ogni ordine di scuola e delle loro famiglie.

Ovviamente lungi da noi l’idea di essere stati esaustivi. Sicuramente molti titoli ci sono sfuggiti, se il lettore dovesse ricordarsene, sarà nostra premura aggiungerli ringraziando fin da ora.

BRAVI MAESTRI

Angeli ribelli (Song for a Raggy Boy)

Regia: Aisling Walsh. Interpreti:  Aidan Quinn, Iain Glen, Marc Warren, Dudley Sutton - Irlanda, Gran Bretagna, Danimarca, Spagna 2003 – Drammatico, 100’ - Rating: PG+13

Irlanda, 1939. William Franklin, reduce dalla Guerra Civile in Spagna, è l'unico insegnante laico dello staff di preti cattolici del riformatorio di St. Jude. Franklin insegna poesia e letteratura e grazie al rapporto di fiducia che si è instaurato con i ragazzi, la maggior parte dei quali è quasi analfabeta, riesce a far emergere il talento nascosto in ognuno di loro. Tra tutti, ce n'è uno che si distingue, Liam Mercier. Ma i metodi di insegnamento di Franklin, basati soprattutto sulla fiducia, sono nettamente in contrasto con il sistema repressivo del resto del corpo insegnante, con a capo il severo Fratello John, che non si esime dall'usare crudeli punizioni pur di ottenere la disciplina.

L’attimo fuggente (Dead Poets Society)

Regia: Peter Weir.  Interpreti: Robin Williams, Ethan Hawke, Norman Lloyd, Robert Sean Leonard, Josh Charles  - USA, 1989 - Drammatico, 130’ - Rating: PG+13

Avvincente e commovente vicenda di un professore di lettere (Robin Williams) di una severissima Accademia maschile che insegna ai propri allievi a "cogliere l'attimo" - carpe diem - e a formarsi proprie opinioni sui fatti talvolta dolorosi della vita. Oscar per la sceneggiatura, campione di incassi 1989, ha riportato un grandissimo successo di pubblico e di critica.

Auguri, professore

Regia: Riccardo Milani. Interpreti: Silvio Orlando, Claudia Pandolfi, Duilio Del Prete, Claudia Della Seta, Flavio Pistilli – Italia, 1997 – Commedia, 107’ - Rating: PG+13

Vincenzo Lipari è un professore di italiano che, dopo aver iniziato la carriera con entusiasmo, passione e voglia di aiutare i più deboli, si ritrova a distanza di vent'anni completamente disilluso e in profonda crisi nei confronti dell'istituzione e di sé stesso. Proprio in questo periodo incontra Luisa, una sua ex allieva, ora supplente di biologia nella sua stessa scuola. La ragazza riesce ad instaurare con gli alunni e i colleghi un ottimo rapporto ed è proprio attraverso di lei che il professor Lipari rivive il suo passato. Un viaggio nei ricordi che lo conduce a ritrovare il senso del suo lavoro e della sua vita. Dal libro Solo se interrogati di Domenico Starnone.

Il Club degli Imperatori (The Emperor's Club)

Regia: Michael Hoffman. Interpreti: Kevin Kline, Steven Culp, Embeth Davidtz, Patrick Dempsey, Joel Gretsch - USA, 2002 – Commedia, 110’ - Rating: PG+13

William Hundert, vicepresidente della St. Benedict, crede molto nella sua missione di professore. Vuole trasmettere ai suoi alunni non solo la conoscenza della storia dei Greci e dei Romani, ma anche i principi della cultura classica. Nell'autunno del 1972 però, la sua visione della scuola e del mondo, ispirata alla più austera tradizione, viene completamente scombussolata dall'arrivo della nuova matricola Sedgewick Bell. Con la sua indole ribelle, Sedgewick mette in discussione le vecchie regole della scuola ed entra in conflitto con l'autorità di Hundert.

Chiedo asilo

Regia: Marco Ferreri. Interpreti:  Roberto Benigni, Dominique Laffin, Chiara Moretti, Carlo Monni, Girolamo Marzano, Luca Levi, Franco Trevisi, Francesca De Sapio – Italia, 1979 – Commedia, 110’ - Rating: PG+13

Roberto ha una grande passione per i bambini e prende davvero a cuore il suo impegno di educatore: dopo aver introdotto la televisione ed un giovane animatore nel programma scolastico, organizza una gita di cinquanta bambini nello stabilimento petrolchimico in cui lavorano i papà. I bambini accettano Roberto come se fosse uno di loro: così allegro, spensierato, un po’ matto… Solo Gianluigi, un piccolo handicappato, continua a rifiutarsi di mangiare e parlare…

Les choristes - I ragazzi del coro

Regia: Christophe Barratier. Interpreti: Gérard Jugnot, François Berléand, Jean-Baptiste Maunier, Kad Mérad, Jean-Paul Bonnaire - Francia, Svizzera, Germania, 2004 – Drammatico, 95’ - Rating: PG+13

Les Choristes è una di quelle storie che aiutano le persone a essere migliori. Casi rari, eccezionali per la loro bellezza. Come lo è la vicenda di Clément Mathieu, professore di musica senza lavoro che viene assunto come sorvegliante in un severo collegio per ragazzi. Disciplina, disciplina, disciplina è il motto del preside. Mathieu, al contrario, è convinto che si possano ottenere molti più risultati con la dolcezza che con i metodi autoritari vigenti nella scuola. Ma come conquistare la fiducia dei ragazzi? Sarà la musica il mezzo per entrare in comunicazione. Grazie alla magia del canto, riuscirà a trasformare la loro vita.

Conrack

Regia: Martin Ritt. Interpreti: Jon Voight, Hume Cronyn, Paul Winfield, Madge Sinclair - USA ,1974 – Commedia, 107 - Rating: PG+13

Un giovane insegnante bianco viene mandato in una scuola su un'isoletta poverissima al largo della costa del South Carolina. I ragazzini di colore che gli sono stati assegnati vivono in un totale isolamento e parlano uno slang tutto loro e quasi incomprensibile. Decide così di fare ciò che gli altri insegnanti non hanno fatto: con un metodo tutto suo, fornire una cultura di base e riavvicinare quei ragazzi al mondo "civilizzato", offrendo loro opportunità inedite, ma anche finendo con il risultare inviso alle autorità scolastiche.

Conta su di me (Lean on me)

Regia: John G. Avildsen. Interpreti: Morgan Freeman, Robert Guillaume, Beverly Todd – USA, 1989 – Drammatico, 109’ - Rating: PG+13

La vera storia di "Crazy" Joe Clark, un ex campione di baseball chiamato a dirigere il liceo Eastside di Paterson, New Jersey, frequentato da studenti drogati, violenti e corrotti. Nonostante l'opposizione ai suoi metodi estremamente rigidi da parte delle istituzioni, delle famiglie e del corpo insegnante, Clark riuscirà a riportare la disciplina nella scuola e ad infondere negli studenti la speranza per un futuro migliore.

Detachment – Il distacco

Regia: Tony Kaye. Interpreti: Adrien Brody, Lucy Liu, Bryan Cranston, Christina Hendricks, James Caan – USA, 2011 – Drammatico, 97’  - Rating: PG+13

Henry Barthes è un uomo solitario e introverso che insegna letteratura alle scuole superiori. La storia si svolge in tre settimane in un liceo statunitense di una delle tante aree periferiche degli Stati Uniti in progressivo degrado culturale e sociale prima che economico. Henry, si troverà ad avere a che fare con adolescenti violenti e senza speranza, predestinati al fallimento e all'emarginazione. Dopo un fortissimo travaglio interiore Henry riuscirà a capire che è giunta l'ora di abbandonare la sua vita da "distaccato" e aprirsi con chi nella quotidianità gli chiede aiuto.

La forza della volontà (Stand and deliver)

Regia: Ramon Menendez. Interpreti: Andy Garcia, Edward James Olmos, Lou Diamond Phillips – USA, 1987 – Drammatico, 105’ - Rating: PG+13

Docente di matematica in una scuola di un quartiere povero prepara bene i suoi allievi chicanos e tutti passano l'esame. Sospettando una frode, una commissione impone che li ripetano. Ispirato a un fatto vero e a un personaggio realmente esistito.

Freedom Writers

Regia: Richard LaGravenese. Interpreti:  Hilary Swank, Patrick Dempsey, Imelda Staunton, Scott Glenn, April Lee Hernandez – USA, Germania, 2007, Drammatico, 123’ - Rating: PG+13

Una storia popolata da ragazzi di città indisciplinati e a rischio e da un’insegnante in grado di dar loro l'unica cosa di cui hanno veramente bisogno: la possibilità di esprimersi. Gettata in una realtà scolastica pericolosa e lacerata dalla violenze dalle tensioni razziali, l'insegnante Erin Gruwell si batte contro un sistema negligente per far sì che la scuola e lo studio diventino importanti nella vita dei suoi studenti. E così, raccontando le loro stesse storie, e ascoltando le storie degli altri, questi ragazzi teoricamente irrecuperabili scopriranno il potere della tolleranza, metteranno ordine nelle loro vite spezzate e riusciranno a cambiare il loro mondo. Tratto da una storia vera.

The History Boys

Regia: Nicholas Hytner. Interpreti: Richard Griffiths, Frances de la Tour, Stephen Campbell Moore, Samuel Barnett, Dominic Cooper - Gran Bretagna, 2006 – Commedia, 109’ - Rating: PG+13

Nell'Inghilterra degli anni Ottanta, otto studenti stanno per realizzare il loro sogno, essere ammessi a Oxford o a Cambridge. A distoglierli dalle numerose distrazioni extra scolastiche, come sesso, sport e divertimento, e ad aiutarli nella difficile preparazione per gli esami di ammissione ci sono due insegnanti dai metodi diametralmente opposti: il neolaureato Irwin ed Hector, un professore di letteratura decisamente un po' folle, pronto a violare tutte le regole per stare al fianco dei ragazzi. Tratto da una commedia teatrale di Alan Bennett.

Io speriamo che me la cavo

Regia: Lina Wertmüller. Interpreti: Paolo Villaggio, Isa Danieli, Luigi Mollo, Ester Carloni, Paolo Bonacelli – Italia, 1992 – Commedia, 102’ - Rating: PG

Un maestro ligure, per un errore del Ministero, viene assegnato a una classe elementare di Corzano, in provincia di Napoli: qui la sua missione di educatore si rivela complessa e difficile, ma lui non si perde d'animo. La classe dovrebbe essere composta da una ventina di ragazzi, ma lui al suo arrivo ne trova solo tre. Gli altri deve andarli a raccattare in giro, tra piccole storie di ordinaria povertà e di microcriminalità. I ragazzi pian piano cominciano ad aver fiducia nel nuovo insegnante, ma proprio allora arriva la notizia del nuovo trasferimento al Nord.

Lavagne (Takhté siah)

Regia: Samira Makhmalbaf. Interpreti:  Said Mohamadi, Bahman Ghobadi, Behnaz Jafari  - Iran, 1999 – Drammatico, 84’ - Rating: PG+13

Un gruppo di maestri di scuola si arrampica su per i sentieri. Sulle spalle si portano ciascuno la sua lavagna. Sono disoccupati e vanno alla ricerca di allievi in qualche sperduto villaggio. Il rumore di un elicottero. Tutti cercano di nascondersi, si disperdono. Restano due maestri: uno incontra dei ragazzi contrabbandieri, piegati dai loro carichi; l'altro si unisce ai vecchi curdi, carichi d'anni, che cercano di tornare al villaggio bombardato. Vincitore del premio della giuria al 53º Festival di Cannes.

Mery per sempre

Regia: Marco Risi. Interpreti: Michele Placido, Claudio Amendola, Francesco Benigno, Alessandro Di Sanzo, Roberto Mariano – Italia, 1989 – Drammatico, 110’ - Rating: PG+13

Tratto dall'omonimo romanzo di Aurelio Grimaldi. Un insegnante accetta l'ingrato compito di docente nel riformatorio Malaspina di Palermo dove sperimenta il suo metodo antiautoritario e democratico, scoprendo nei ragazzi devianti e sbandati la dimensione della dignità.

Mona Lisa Smile

Regia: Mike Newell. Interpreti: Julia Roberts, Kirsten Dunst, Julia Stiles, Maggie Gyllenhaal, Ginnifer Goodwin – USA, 2003 – Commedia, 110’ - Rating: PG+13

Nell'autunno del 1953 arriva nel prestigioso college femminile di Wellesley una nuova insegnante di Storia dell'arte, Katherine Watson, che con le sue idee riformiste porta scompiglio nell'atmosfera ottusa, repressiva e conformista dell'università, insegnando alle sue studentesse come allargare i loro orizzonti per una vita futura che non deve per forza essere circoscritta al ruolo di perfette mogli e padrone di casa.

Monsieur Lazhar (Bachir Lazhar)

Regia: Philippe Falardeau. Interpreti: Mohamed Fellag, Sophie Nélisse, Émilien Néron, Brigitte Poupart, Danielle Proulx – Canada, 2011 – Drammatico, 94’ - Rating: PG+13

L’immigrato algerino Bachir Lazhar propone alla direttrice di una scuola di poter prendere il posto di una insegnante morta tragicamente. Nonostante le differenze culturali e la drammatica storia che ha alle spalle, tra lui e la sua classe si crea un forte coinvolgimento tanto che nessuno sembra sospettare che Bachir rischia di essere espulso e rimpatriato da un momento all’altro per via del suo passato.

La musica del cuore (Music of the Heart)

Regia: Wes Craven. Interpreti: Meryl Streep, Angela Bassett, Kieran Kulkin, Gloria Estefan, Josh Pais – USA, 1999 – Drammatico, 124’ - Rating: PG+13

Un film appassionante, struggente e divertente, dedicato a tutti coloro a cui è stato detto che i sogni non si avverano mai. La storia vera di una giovane insegnante che combatte contro il ministero dell'educazione nel tentativo di poter insegnare ai bambini di una scuola di Harlem, la bellezza e la magia della musica attraverso lo studio del violino.

Ricomincia da oggi (Ça commence aujourd'hui)

Regia: Bertrand Tavernier. Interpreti: Philippe Torreton, Didier Bezace, Maria Pitarresi, Nadia Kaci, Veronique Ataly – Francia, 1998 – Drammatico, 118’ - Rating: PG

Daniel, un uomo sulla cinquantina, fa l'insegnante e dirige l'asilo di Hernaing nei pressi di Valenciennes. La popolazione della cittadina è formata da ex minatori. Daniel ama il suo lavoro, ma si sente intrappolato dalla gerarchia. Deve limitarsi ad insegnare le discipline di base, mentre i suoi alunni arrivano in classe affamati e con i vestiti stracciati. Ma Daniel, figlio di un minatore, decide di ribellarsi a questo stato di cose.

Il rosso e il blu

Regia. Giuseppe Piccioni. Interpreti: Margherita Buy, Riccardo Scamarcio, Roberto Herlitzka, Silvia D'Amico, Davide Giordano – Italia, 2012 – Commedia, 98’ - Rating: PG

Sullo sfondo di una scuola romana si intrecciano le storie di un professore di storia dell’arte che ha perso la passione per il suo lavoro ed è inseguito da una sua vecchia alunna, di un giovane supplente di lettere che ce la mette tutta e cerca di “salvare” una studentessa eccentrica e ribelle, e di una preside rigida e inappuntabile costretta a occuparsi di uno strano alunno dimenticato dalla madre. Il film è tratto dall'omonimo libro di Marco Lodoli.

School of Rock

Regia: Richard Linklater. Interpreti:  Jack Black, Mike White, Joan Cusack, Sarah Silverman, Joey Gaydos jr.  – USA, 2003 – Commedia, 108’ - Rating: PG+13

Dewey Finn, polemico e irriverente chitarrista, odia il sistema ed ha una venerazione per il rock. Quando viene fatto fuori dalla sua band, Dewey si ritrova ad affrontare una marea di debiti e una grave depressione. Quasi per caso si ritrova a fare da supplente in una classe di scuola elementare privata molto prestigiosa, diretta dalla signora Mullins. Dopo aver scoperto che i ragazzi hanno una buona propensione per la musica, Dewey decide di trasformare la sua classe in un gruppo rock.

Scialla! (Stai sereno)

Regia:  Francesco Bruni. Interpreti: Fabrizio Bentivoglio, Barbora Bobulova, Filippo Scicchitano, Vinicio Marchioni – Italia, 2011 – Commedia, 95’ - Rating: PG+13

Bruno Beltrame è un professore che dà ripetizioni a domicilio a studenti svogliati, fra i quali spicca il quindicenne Luca, ignorante come gli altri, ma vitale ed irriverente. Un bel giorno la madre del ragazzo si fa viva, con una rivelazione che butta all'aria la vita di Bruno: Luca è suo figlio, un figlio di cui ignorava l'esistenza. Non solo: la donna è in procinto di partire per lavoro e il ragazzo non può e non vuole certo seguirla. La donna chiede a Bruno di ospitare a casa sua il ragazzo e di prendersi cura di lui, ma senza rivelargli la sua vera identità. Inizia così una convivenza improbabile fra l'apatico ex-professore e l'inquieto adolescente.

La scuola

Regia: Daniele Luchetti. Interpreti:  Fabrizio Bentivoglio, Silvio Orlando, Anna Galiena, Enrica Maria Modugno, Antonio Petrocelli – Italia, 1995 – Commedia, 105’ - Rating: PG+13

Comincia l'ultimo giorno di scuola. Per il professor Vivaldi (Silvio Orlando) è un giorno frenetico. Ha organizzato la festa d'addio per l'anziana collega Serino che va in pensione, e le ha comprato un regalo a nome dell'intero corpo insegnante; deve fare le ultime interrogazioni prima dello scrutinio della IV D. È preoccupato soprattutto per lo studente Cardini, abile nell'imitare il ronzio delle mosche…

La scuola è finita

Regia: Valerio Jalongo. Interpreti: Valeria Golino, Vincenzo Amato, Fulvio Forti, Antonella Ponziani, Marcello Mazzarella – Italia, Svizzera, 2010 – Drammatico, 85’ - Rating: PG+13

Istituto Pestalozzi, Roma: alunni e professori condividono la stessa noia e lo stesso sfinimento. I momenti di gioia li distribuisce a pagamento Alex Donadei in forma di pasticche colorate. Salvare uno come Alex sembra un’impresa quasi impossibile, eppure Daria e Talarico, due professori non proprio modello, ci provano.

La strana voglia di Jean (The Prime of Miss Jean Brody)

Regia: Ronald Neame. Interpreti: Maggie Smith, Robert Stephens, Pamela Franklin – Gran Bretagna, 1969 – Commedia, 116’ - Rating: PG+13

Il severo e inappuntabile collegio femminile di Edimburgo apre ufficialmente l'anno scolastico 1932. Nel corpo insegnante si distingue la signorina Jean Brodie, una matura docente con molte idee sulla vita, alquanto personali e non tutte ortodosse. Le sue allieve l'adorano, poi la temono, ma sostanzialmente restano piuttosto turbate. Da un romanzo di Muriel Spark. Oscar, meritatissimo, per Maggie Smith.

Will Hunting – Genio ribelle (Good Will Hunting)

Regia: Gus Van Sant. Interpreti: Robin Williams, Matt Damon, Minnie Driver, Ben Affleck, Stellan Skarsgård – USA, 1997 – Drammatico, 126’ - Rating: PG+13

Nei quartieri poveri a sud di Boston, Will Hunting, venti anni, vive in modo precario e disordinato insieme ad alcuni amici teppisti e guadagna qualcosa, lavorando come inserviente nel dipartimento di matematica del famoso MIT. Tra una chiacchiera e l'altra, e in incontri occasionali, Will si lascia andare ad improvvise citazioni storiche e risolve senza fatica un problema di matematica che sembrava difficilissimo. Tutto ciò attira l'attenzione del prof. Lambeau, che comincia a seguire Will… Premio Oscar a Robin Williams come attore non protagonista.

STUDENTI RIBELLI

Animal House

Regia: John Landis. Interpreti: John Belushi, Tim Matheson, John Vernon, Verna Bloom, Tom Hulce – USA, 1978 – Commedia, 109’ - Rating: PG+13

Nel 1962 due giovani matricole universitarie, Eric e Kent, vogliono aderire al famoso "club degli Omega" che tutte le reclute sognano di frequentare. Ma i capi del locale cercano in tutti i modi di umiliare i nuovi arrivati, sbattendogli ogni porta in faccia. Ai due non resta che ripiegare sullo scalcinato "club dei Delta" in cui vengono subito integrati. Ma mentre la lotta tra i due club procede serrata tra feste e scherzi pesanti, Eric e Kent rischiano insieme a tutti i Delta l'espulsione per via della pessima condotta, si dà il via al più incredibile "Toga Party" della storia universitaria.

Class Enemy (Razredni sovraznik)

Regia: Rok Bicek. Interpreti: Igor Samobor, Natasa Barbara Gracner, Tjasa Zeleznik, Masa Derganc, Robert Prebil – Slovenia, 2013 – Drammatico, 112’ - Rating: PG+13

Slovenia, oggi. Un liceo come tanti. Una classe come tante. Una quotidianità come tante. Ma è davvero tutto così ordinario, così regolare? È davvero tutto così tranquillo, sotto la patina di normalità? Basta l’arrivo del nuovo professore, il durissimo Robert,  per innescare un violento corto circuito: didattico, prima, e umano, poco dopo, quando la tragica morte di una studentessa devasta gravemente gli equilibri. Il dolore dei ragazzi si traduce immediatamente in rabbia e la rabbia, alimentata da interrogativi esistenziali troppo difficili da affrontare, si traduce in caccia: caccia al colpevole, caccia al nemico. Una scorciatoia emotiva che impatta, fatalmente, contro il nuovo professore: il colpevole perfetto, il nemico perfetto.

Confessions (Kokuhaku)

Regia: Tetsuya Nakashima. Interpreti: Takako Matsu, Yukito Nishii, Kaoru Fujiwara, Masaki Okada, Yoshino Kimura – Giappone, 2010 – Drammatico, 106’ - Rating: VM14

Moriguchi Yuko è insegnante in una classe mista del primo anno delle superiori, ma ha smesso di cercare di contenere la confusione. Indirizzandosi alla classe l’ultimo giorno di scuola, parla in modo pacato e preciso, mentre i suoi studenti, impegnati a parlare, mandare sms e fare altro, fanno come se lei non esistesse. La ragione per cui è così calma somiglia allo stordimento della vittima di un trauma: lascia il suo lavoro – e si vendica di quelli che hanno distrutto la sua vita. Quell’anno, la sua figlioletta è stata trovata morta a faccia in giù nella piscina della scuola. La polizia ha archiviato la morte della bambina come un caso di incidente, ma Moriguchi è convinta che le cose siano andate diversamente e, improvvisandosi detective, smaschera gli assassini: due ragazzi della sua classe.

La frattura del miocardio (La fracture du myocarde)

Regia: Jacques Fansten. Interpreti: François Dyrek, Dominique Lavanant, Jacques Bonnaffè – Francia, 1991 – Commedia, 100’ - Rating: PG+13

Martin è un bambino che gode della solidarietà dei suoi piccoli compagni di scuola. Infatti quando sua mamma muore cercheranno di aiutarlo a non farlo sapere in giro: potrebbe finire in un orfanotrofio.

La guerra dei fiori rossi (Kanshangqu Henmei)

Regia: Zhang Yuan. Interpreti: Dong Bowen, Ning Yuanyuan, Chen Manyuan, Zhao Rui, Li Xiaofeng – Cina, Italia 2006 – Drammatico, 92’ - Rating: PG

Qiang, protagonista del film, ha soli 4 anni  ed ha in sé l’anima del ribelle e stenta ad adattarsi alla vita in comune con gli altri. Costretto a subire una formazione di tipo militare nella Cina Popolare del 1949, si sottrae ai comandi e si rifiuta di partecipare alle attività che annullano la sua identità. Il suo sogno resta però quello di ricevere in premio gli ambiti fiori rossi, offerti dalle maestre agli alunni più meritevoli; un sogno che per lui non si realizzerà mai. Nonostante tutto Qiang riesce ad avere il rispetto dei compagni e a persuaderli che la direttrice è un mostro-mangia-bambini che deve essere necessariamente fatto prigioniero…

Machuca

Regia: Andrés Wood. Interpreti: Matías Quer, Ariel Mateluna, Manuela Martelli, Federico Luppi, Aline Küppenheim, Ernesto Malbran - Cile, Spagna, Gran Bretagna 2004 – Drammatico, 120’ - Rating: PG+13

Cile, 1973. Gonzalo Infante e Pedro Machuca sono due undicenni che vivono a Santiago, il primo in un lussuoso quartiere e il secondo in una baraccopoli illegale a pochi isolati di distanza. Padre McEnroe, preside della scuola parrocchiale, è un attivo idealista, che tenta di favorire l'integrazione tra i due mondi contrapposti. E così Pedro conoscerà Gonzalo: l'amicizia che nascerà sarà piena di sorprese e scoperte...

Magdalene (The Magdalene Sisters)

Regia: Peter Mullan. Interpreti: Eileen Walsh, Geraldine McEwan, Dorothy Duffy, Annie-Marie Duff - Gran Bretagna, 2002 – Drammatico, 119’ - Rating: VM14

Il film narra le vicende accadute nell'ultima delle Magdalene, istituti religiosi irlandesi fondati nel diciannovesimo secolo perché vi fossero rinchiuse ad espiare le loro colpe le donne rifiutate dalle famiglie perché colpevoli di aspettare un figlio al di fuori del matrimonio, di aver abbandonato il tetto coniugale o ritenute potenzialmente pericolose perché troppo carine, troppo brutte o troppo intelligenti. Dentro le mura del convento si nascondevano in realtà delle vere e proprie lavanderie industriali e le donne rinchiuse venivano sottoposte ad umiliazioni fisiche e verbali da superiori che sembravano ricchi di spirito punitivo più che educativo. Leone d’Oro al Festival di Venezia.

Non uno di meno (Yi ge dou bu neng shao)

Regia: Zhang Yimou. Interpreti:  Minzhi Wei, Huike Zhang, Zhenda Tian, Enman Gao – Cina, 1999 – Drammatico, 102’ - Rating: PG

Una ragazzina di 13 anni accetta una breve supplenza nella scuola multiclasse (28 alunni) di una zona rurale e misera della Cina, in cui anche i gessetti sono un bene prezioso. Affronta completamente impreparata le difficoltà dell’insegnamento e stenta a imporre attenzione e ordine ai piccoli scolari. L’assenza di uno degli alunni, costretto dalla situazione familiare a lavorare in città, la costringe ad affrontare un viaggio disagevole e un’affannosa ricerca. Leone d’Oro al Festival di Venezia.

Notte prima degli esami

Regia: Fausto Brizzi. Interpreti: Giorgio Faletti, Cristiana Capotondi, Nicolas Vaporidis, Sarah Maestri, Chiara Mastalli, Andrea De Rosa – Italia, 2005 – Commedia, 100’ - Rating: PG

Durante un'estate degli anni '80 Luca e i suoi amici si preparano ad affrontare i temuti esami di maturità. Ma invece di studiare riescono a collezionare un'incredibile serie di buffe disavventure. A cominciare proprio da Luca che si innamora della figlia dell'odiato professor Martinelli, suo acerrimo nemico e nuovo membro interno agli esami, addosso al quale Luca, in un momento di rabbia, ha rovesciato un'incredibile valanga di insulti e accuse.

Nyamanton. La lezione dell’immondizia (Nyamanton)

Regia:  Sissoko, C. Oumar. Interpreti: Henda Coulibaly, Chaka Diarra-Koti, Lassana Doumbia, Alikaou Kanté, Maciré Kanté, Diarrah Sanogo, Ada Thiocarry – Mali, 1986 – Drammatico, 90’ - Rating: PG

Kalifa e Fanta sono due fratelli di 9 e 11 anni. Scacciato da scuola, perché non ha i soldi per comprarsi un banco, il piccolo Kalifa raccoglie immondizie, al fine di contribuire al mantenimento della famiglia, mentre la sorella maggiore lavora vendendo frutta per le strade… Il film è stato premiato al festival di Cannes, Montreal, Nantes, Edimburgo, Cartagine ed ha ottenuto il premio COE nel 1987.

L’Onda (Die Welle)

Regia: Dennis Gansel. Interpreti: Jürgen Vogel, Frederick Lau, Max Riemelt, Jennifer Ulrich, Christiane Paul – Germania, 2008 – Drammatico, 101’ - Rating: PG+13

Germania, oggi. Durante la settimana delle esercitazioni, l'insegnante di liceo Rainer Wenger (Jürgen Vogel) propone un esperimento per mostrare ai suoi studenti come funziona un governo totalitario. Inizia così un gioco di ruolo dalle tragiche conseguenze. Nel giro di poche settimane, quella che era cominciata come un'innocua illustrazione di concetti come disciplina e comunità, si trasforma in un vero e proprio "movimento" - L'Onda. Arrivati al terzo giorno, gli studenti cominciano a ostracizzare e a minacciare gli altri. E quando alla fine il conflitto esplode in tutta la sua violenza durante una partita scolastica di pallanuoto, l'insegnante decide di interrompere l'esperimento. Ma ormai è troppo tardi, l’Onda è sfuggita al suo controllo...

I 400 colpi (Les 400 coups)

Regia: François Truffaut. Interpreti: Jean-Pierre Léaud, Albert Rémy, Claire Maurier, Patrick Auffay, Georges Flamant – Francia, 1959 – Drammatico, 93’ - Rating: PG+13

Antoine Doinel è un ragazzo solo, indesiderato e incompreso. Per ribellarsi, marina la scuola e commette dei piccoli furti. Quando, con l'amico René sottrae una macchina da scrivere per pagarsi una gita al mare viene arrestato e mandato in un riformatorio dove la disciplina è molto rigida... Primo capolavoro del maestro Truffaut e manifesto della Nouvelle Vague.

Rushmore

Regia: Wes Anderson. Interpreti: Bill Murray, Jason Schwartzman, Luke Wilson, Olivia Williams, Brian Cox – USA, 1998 – Commedia, 93’ - Rating: PG+13

Intelligentissimo, iperattivo nelle cosiddette attività "extracurricolari" ma incapace di incanalare le proprie doti nel tradizionale cursus scolastico, il quindicenne Max Fischer rischia l'espulsione dalla Rushmore Academy, la prestigiosa scuola privata alla quale è iscritto. Nella sua vita entrano però due personaggi: il ricchissimo ma infelice Herman Blume e Rosemary Cross, una giovane insegnante vedova di cui entrambi si innamorano...

DOCUMENTARI

A scuola

Regia: Leonardo Di Costanzo – Italia, 2003 – Documentario, 60’ - Rating: PG

Gli interpreti sono i bambini e i professori della SMS Nino Cortese di Napoli durante l’anno scolastico 2001-02. Leonardo Di Costanzo ha seguito la vita nelle classi, nei corridoi e nelle sale dei professori. Ma i protagonisti di questo documentario non sono i ragazzi: "A Scuola" è un film sugli insegnanti e sulla Preside che, costretti a svolgere il loro lavoro in completa assenza delle istituzioni, con il loro impegno riempiono di senso, ancora e nonostante tutto, l'istituzione della scuola dell'obbligo.

La Classe – Entre les murs

Regia: Laurent Cantet. Interpreti: François Bégaudeau, Nassim Amrabt, Laura Baquela, Cherif Bounaïdja Rachedi, Juliette Demaille – Francia, 2008 – Documentario, 128’ - Rating: PG+13

François Bégaudeau è insegnante di francese in una scuola media superiore parigina. Facciamo la sua conoscenza mentre si incontra con i colleghi (vecchi e nuovi arrivati) ad inizio anno scolastico. Da quel momento rimarremo sempre all'interno delle mura scolastiche seguendo il suo rapporto con una classe. Il suo metodo d'insegnamento, che si rivolge a un gruppo eterogeneo di ragazzi e ragazze, mira ad offrire loro la migliore educazione possibile in una realtà cui i giovani non hanno un comportamento sempre inappuntabile e possono spingere anche il migliore dei docenti ad arrendersi a un quieto vivere che non richieda confronti e magari scontri con gli allievi. Palma d’Oro al Festival di Cannes.

Diario di un maestro

Regia: Vittorio De Seta. Interpreti: Bruno Cirino, Massimo Bonini, Luciano Del Croce, Tullio Altamura, Marisa Fabbri – Italia, 1972 – Documentario, 135’ - Rating: PG

Diario di un maestro è il titolo di uno sceneggiato televisivo del 1972 diretto da Vittorio De Seta e trasmesso la domenica sera su Rai Uno in quattro puntate, l'11, 18, 25 febbraio e 4 marzo 1973. Il soggetto è tratto dal libro autobiografico Un anno a Pietralata di Albino Bernardini. Due anni dopo l'uscita in tv, il film raggiunse le sale, scorciato a 135 minuti.  In una scuola dell'estrema periferia romana, un giovane insegnante, nuovo dell'ambiente, invece di disinteressarsi della sua aula semivuota, decide di affrontare il problema del mancato rispetto dell'obbligo scolastico non in maniera burocratica, ma cercando per il quartiere i bambini che non frequentano le lezioni e dando a queste un assetto assolutamente atipico, quasi rivoluzionario per i programmi dell'epoca. Ne nasce un'esperienza di arricchimento reciproco tra i piccoli alunni e il maestro.

Essere e avere (Être et avoir)

Regia: Nicolas Philibert. Interpreti: Georges Lopez e gli allievi di Saint-Etienne sur Usson– Francia, 2002 - Documentario, 104’ - Rating: PG

Protagonisti 13 ragazzi di età differente, dai 4 ai 13 anni, riuniti in un’unica classe,  intorno alla figura di un insegnante in procinto di andare in pensione. L’ambiente contadino e i suoi ritmi, la normale vita scolastica, i compiti a casa, i colloqui del maestro con genitori e alunni, le controversie tra piccoli e grandi ne costituiscono il tessuto narrativo, facendo di quest’opera di Nicolas Philibert, un affascinante esperimento filmico, di intenso interesse didattico e morale, premiato, in Francia, da notevole successo di pubblico e critica.

La mia classe

Regia: Daniele Gaglianone. Interpreti: Valerio Mastandrea, Bassirou Ballde, Mamon Bhuiyan, Gregorio Cabral, Jessica Canahuire Laura – Italia, 2013 – Documentario, 92’ - Rating: PG+13

Un attore impersona un maestro che dà lezioni di italiano ad una classe di stranieri che mettono in scena se stessi. Sono extracomunitari che vogliono imparare l’italiano, per avere il permesso di soggiorno, per integrarsi, per vivere in Italia. Arrivano da diversi luoghi del mondo e ciascuno porta in classe il proprio mondo. Ma durante le riprese accade un fatto per cui la realtà prende il sopravvento. Il regista dà lo ‘stop’, ma l’intera troupe entra in campo: ora tutti diventano attori di un’unica vera storia, in un unico film di ‘vera finzione’: “La mia classe”.

Pesci combattenti

Regia: Andrea D'Ambrosio, Daniele Di Biasio. Interpreti: Fiorella Picecchi, Anna La Rocca, Rita Iannazzone, Giovanni Penza, Simona Nocerino – Italia, 2002 – Documentario, 75’ - Rating: PG

A Barra, periferia orientale di Napoli, un gruppo di insegnanti di scuola media partecipa al progetto ministeriale Chance rivolto ai ragazzi dispersi dalle liste scolastiche, che non hanno terminato la scuola dell’obbligo. Ragazzi assenteisti, denunciati dalla Procura della Repubblica, espulsi o bocciati. Chance non è una scuola come tutte le altre: non ci sono compiti in classe, non ci sono interrogazioni, non ci sono campanelle e, soprattutto, non ci sono voti.

Una scuola italiana

Regia: Angelo Loy e Giulio Cederna – Italia, 2010 – Documentario, 75’ - Rating: PG

Una scuola italiana è un viaggio di scoperte e di positive sorprese all'interno di una scuola romana, la Carlo Pisacane, diventata nel 2010 'scuola-scandalo' perché la percentuale di bambini di origine straniera, nelle sue classi, supera l'80%. Nei mesi in cui il ministro dell'Istruzione proponeva di istituire il 'tetto massimo' del 30% per la presenza di scolari non italiani, animando i fantasmi della paura, dell'inquinamento delle tradizioni, del necessario 'contenimento' culturale dello straniero, i registi Giulio Cederna e Angelo Loy hanno voluto vedere e mostrare che cosa veramente accade alla Pisacane. Questo film restituisce con stile pulito e coinvolgente l'esito della loro ricerca: la scoperta di un ambiente percorso da una vivace riflessione pedagogica, e vivificato dagli sguardi, dall'amicizia, dal calore dei bambini che la frequentano.

Scuola media

Regia: Marco Santarelli – Italia, 2010 – Documentario, 77’ - Rating: PG

Periferia industriale a nord di Taranto. Quartiere Paolo VI. La vita nella scuola media inferiore Luigi Pirandello, raccontata seguendo il lavoro quotidiano degli insegnati e della preside. Il ritratto di una scuola di periferia che resiste, si confronta e si scontra con i sogni, i problemi e le difficoltà di ragazzi e genitori. Uno spaccato sociale e culturale di quello che è oggi l’istituzione scolastica al sud Italia.

Signori professori

Regia: Maura Delpero –  Italia, 2008 – Documentario, 92’ - Rating: PG

Anno scolastico 2006/2007. La giovane laureata Lisa Bentini ottiene la sua prima supplenza in una scuola media di Bologna. A Napoli la prof.ssa Silvana De Fazio prepara la sua ultima classe alla maturità prima di andare in pensione. Il prof. Dario Tulipano, precario palermitano, si trasferisce a Bolzano per una supplenza annuale in un istituto superiore. “Signori professori” è un viaggio nel mondo della scuola dalla parte dei professori, in una quotidianità che alterna passione e disamore, vocazione e smarrimento. Tre storie personali per uno sguardo oltre il ruolo, alla scoperta delle emozioni provate dietro la cattedra.

Sotto il celio azzurro

Regia: Edoardo Winspeare – Italia, Francia, 2009 – Documentario, 80’ - Rating: PG

Celio Azzurro, nata nel 1969, è una piccola scuola materna, ubicata nel cuore di Roma che da anni costituisce un modello all’educazione dei più piccoli e al dialogo tra culture diverse. Il documentario racconta l’energia e la passione di un gruppo di maestri di variegata formazione, che lottano per la sua sopravvivenza nell’Italia di oggi.

Vado a scuola (Sur le chemin de l'école)

Regia: Pascal Plisson - Francia, Cina, Sudafrica, Brasile, Colombia 2013 – Documentario, 75’ - Rating: PG

ll film narra le storie di quattro bambini, provenienti da angoli del pianeta differenti, ma uniti dalla stessa sete di conoscenza. Dalle savane sterminate del Kenya, ai sentieri tortuosi delle montagne dell'Atlante in Marocco, dal caldo soffocante del sud dell'India, ai vertiginosi altopiani della Patagonia, i quattro protagonisti, Jackson, Zahira, Samuel e Carlito sanno che la loro sopravvivenza, dipenderà dalla conoscenza e dall'istruzione scolastica.

Piccole meraviglie (Small Wonders)

Regia: Allan Miller. Interpreti: Roberta Guaspari-Tzavaras, Karen Briggs, John Blake, Isaac Stern – USA, 1995 – Documentario, 90’ - Rating: PG

Ricostruzione filmata della piccola, titanica impresa di Roberta Guaspari-Tzavaras, insegnante di violino in un quartiere povero e degradato di New York: East Harlem. Questa ragazza, madre coriacea e tenera, ha curato ostinatamente per anni un programma di insegnamento musicale per bambini e ragazzi delle scuole pubbliche. Sollevata dall'incarico nel Novanta, ha continuato la sua missione con ostinazione e perseveranza, fino ad ottenere un vero e proprio miracolo: l'esibizione dei suoi piccoli allievi in un concerto al mitico Carnegie Hall, in coppia con altrettanto mitici violinisti di fama mondiale.

Legenda "Rating"
T: il film è classificato come "per Tutti"
PG: si suggerisce una visione accompagnata dai genitori
PG + 13: si suggerisce visione accompagnata dai genitori, ad un pubblico sopra i 13 anni
VM 14: il fim è vietato ai minori di 14 anni 

 

Fonte: Officina Genitori
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.